The project

La nostra proposta consiste in una rassegna sul video d’autore da presentare nell’arco di tre giornate prevista per aprile 2019 e che si pone l’obiettivo non solo di selezionare i lavori da presentare durante le proiezioni, ma che si incentra soprattutto sul confronto e sull’approfondimento delle discipline visive attraverso delle retrospettive e incontri con gli autori.

In seguito ad un’accurata ricerca, di cui è referente in Calabria la responsabile del progetto, in collaborazione con l’Università di Udine e La Sapienza di Roma, sulla mappatura e archiviazione della video arte in Italia, ella ha individuato una serie di artisti sul territorio calabrese che si occupano di video-arte e installazioni multimediali. Molti di loro hanno esposto nei più importanti Musei e Gallerie d'Arte nazionali, alcuni alla Biennale di Venezia e altri operano in ambito internazionale con le loro opere. L’importanza di questa ricerca è stata soprattutto la scoperta di un settore prolifico nel campo della video-arte sul nostro territorio. Gli artisti contattati e selezionati sono circa una quindicina, molti dei quali vivono fuori sede.

Le installazioni selezionate saranno ospitate nei vari musei , tra cui la Galleria nazionale Palazzo Arnone , il Museo dei Bretti e degli Enotri, il Chiostro di San Domenico dove è sorto il nuovo Museo di Arte contemporanea, oltre alla possibilità di realizzare qualche installazione anche in altri spazi da individuare tra antichi Palazzi o Chiese.



Gli artisti selezionati sono : Antonio Trimani , Lino Strangis, Orazio Garofalo, Movimento Milk, Giuseppe Colonese, Salvatore Insana-DehoursHaudela, Alessandro Fonte e Shawnette Poe, Rocco Mortelliti, Laura Migliano-Calembour, Antonio Zappone NoilKlune, Felice D’agostino e Arturo Lavorato, Elisa Bellantoni, EhabHelabi.

Saranno pubblicati gli atti del convegno e sarà realizzato un documento video sulla mostra , sui gruppi, con interviste anche agli studiosi, da distribuire in festival specialistici del settore e in canali satellitari, oltre che a documenti fotografici. E’ previsto un ufficio stampa che divulgherà l’iniziativa su scala locale e nazionale. Saranno coinvolte le scuole idonee alla materia, alcuni dipartimenti dell'Università della Calabria, le Accademie su territorio regionale, le Gallerie d'arte.

Per tale iniziativa che prevede una serie di spese da sostenere che vanno dall'ospitalità agli allestimenti alla direzione tecnica e all’ufficio stampa, chiediamo un sostegno tramite la campagna di crowdfunding soprattutto per le spese relative agli allestimenti , fitto attrezzature, direzione tecnica e ufficio stampa, quantificabile in euro 4.300,00 affinchè il progetto abbia il massimo della riuscita .